BENVENUTO sul Forum!
Effettua la registrazione per condividere le tue riflessioni con gli altri utenti.
(Ti ricordo di cliccare sul link di conferma che ti arriverà nella mail di avvenuta registrazione).
Ti aspetto!
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 IN VIAGGIO

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 18 ... 35  Seguente
AutoreMessaggio
michael@santhers




MessaggioTitolo: GENNAIO   Mar Gen 02, 2018 4:33 am

Mondo in bianco e nero
l'unico colore
una farfalla imbalsamata
dal gelo lucidata
e il mare uno specchio rotto
mischia i suoi cocci
e digerisce i volti

Si sbracciano le palme
accompagnano fogli di via
e i gabbiani li timbrano
corrotti da pesci

I tetti pagine bianche
nessuno le scrive
perchè le storie troppo lunghe
e la malinconia svela
in anticipo il finale

I cuori bussano ai cappotti
la noia risponde a sbadigli
e un amore gioca a testa o croce
e vince un ricordo
illuso s'impicca al naso
che fumante punta l'infinito
e poi s'accasa tra due dita

Orme sulla neve
spirale a non so dove
e la partenza è già arrivo

Orge di comignoli
nei fumi spoglie speranze
sollazzate in nuvolette
nel vento amplessi in vortici
-----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: VICOLI MALATI   Mar Dic 26, 2017 4:50 am

Tanfo di formaggi e tartufi
nei vicoli bonificati da ratti
e suoni di tacchi su vecchi selciati
riquadri di decolli forzati
e tra urti di gobbe sconnesse
s'inzeppa una moneta analfabeta

La muffa
respiri di desideri soppressi
nelle feritoie storie di storia annidata
e lacrime esplose d'occhi suturati

Insegne cadenti
parodie a vecchi sciancati
al gioco d'inciampi d'infanzia
-piccioni e fontane
e pagliuzze sonde d'umori

Cani guardinghi
sornioni all'addito
nervosi al presagio
pisciano a zonzo
firmano il tempo sprecato

Lampioni malati
luci gialle arrostite
danno ombre deformi
spaventano paure adattate
elettrizzano mani
a sfogliare manuali esoterici

La morte fuma la pipa
e tra le nuvolette
gli angeli sventolano
ali bianche alla resa
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ATMOSFERE NATALIZIE   Mar Dic 26, 2017 3:22 am

Le commesse rimirano le esche
nei riflessi abboccano se stesse
sorridono e si fanno un selfie,
si fidanzano col rossetto
messo alla prova su una mano
ove sboccia un cuore alato sanguinante

Le vie piene di trappole piacevoli
farle scattare è una delizia
e poi a ripensarci c'è sempre
l'alibi d'imbroglio
seguito da una carezza a conforto
magari era solo questa l'intento
a cui serviva una coreografia

A Natale le buone azioni, fiori
che sbocciano dal letame
e a cancellare il male
basta seguire la cometa
poi il presepe bandito alle iene
e a fingersi amorevoli pastori
si può sempre comandare
le pecore imitate ogni giorno

Si dispensano auguri boomerang
guai se non tornassero alla fonte
ma con voce suadente si copre l'intento,
Natale è una favola
a leggerla può essere aggiustata
comunque nella culla
per tutti una speranza
e mal che vada qualcuno
per alare un sogno si fuma la neve
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: L'USIGNOLO   Ven Dic 15, 2017 4:03 am

Nella notte come tante
tranne un particolare
per anime elette,
un usignolo
considera la luna
il suo sole di riserva,
canta incertezze
con malinconia a scudo di predizioni

La voce s'inietta nell'insonnia
i pensieri si litigano il podio
poi sempre più cruenti
a ping pong con un ricordo
che può fare male a tutti
anche a se stesso
perciò cauto scende
coi pioli degli anni

Due diamanti alati
occhi del gatto
s'avvicinano al gorgheggio
poi tutto s'interrompe
e l'insonnia scommette sul proseguo

Da lontano ricomincia il canto
magico vibrante e il buio a filtrarlo
s'anestetizzano le trame
la suspance che aveva teso i nervi
prende atto del distante
e un leggero tremolio
con galateo invita la pace

Felice Morfeo
riporta i sogni all'ovile
----------------------------------------------
Da : Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: LA NOTTE   Mar Dic 12, 2017 4:00 am

La notte, oblio a rate
e il giorno il tempo per pagarle

I sogni,timidi
hanno bisogno dell'oscurità
per non vergognarsi,
si spogliano sui tetti
e danzano per le stelle
sperando di sposarne una giusta

Gli orologi al buio
s'innamorano delle fate
e gelose le lancette litigano
ma c'è sempre una campana
a redarguirle sotto il sorriso della luna
che schiera le sue ombre
a spaventare anarchici pensieri

La notte,mare nero dell'anima
in cui nuotano i ricordi
e alcuni emergono dagli abissi
approdano alla coscienza
bussano agli occhi
che li annegano col vino

La notte,è il giorno vestito a lutto
coi ceri del cielo elabora i dolori
e all'alba festeggia coi rumori

La notte, il gufo scatta le sue foto
l'appende alla bacheca dei presagi
ma c'è sempre un cuore impazzito
a renderle falò per un amore
che nelle tenebre ha perso la sua strada
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: SOTTO LA NEVE   Dom Dic 10, 2017 5:06 am

Alberi,scheletri in preghiera
e la terra spugna satura
sotto un lenzuolo bianco
su cui i passi scrivono trame
ci sono correzioni
scarabocchi d'indecisioni
ed errori sottolineati in rosso
non si possono più correggere
l'inchiostro, sangue congelato
e il calamaio è stato divorato

Un comignolo, sputa tepore
un passero lo cerca
una lanterna indica la strada

Le orme il passato senza nome
i vecchi la neve che si scioglierà
i bambini bucaneve in attesa d'affacciarsi

Il cielo,una cupola grigia
un raggio di sole è uno scalpello
che lento scava un oblò ai sogni
------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: MARMITTE TELEFONICHE   Sab Dic 09, 2017 5:24 am

Quando non avevo il telefono cellulare
avevo tante cose da dire
ora che ce l'ho non ho nulla da dire
-Ogni tanto telefono a me stesso
ma non mi rispondo
considero le parole
il fumo dei pensieri combusti
e i vari cellulari i tipi di marmitte
-Troppa gente gareggia
a sputarsi il fumo in faccia a distanza
e ignara s'avvelena
-I telefoni dovrebbero essere classificati
in base alle emissioni dei tubi di scappamento
secondo le norme Europee
Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5,Euro 6
-------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: I FURBI   Gio Dic 07, 2017 5:42 am

I furbi,sognandosi
in estremità invertita
convinti d'essere la testa
ma sono la coda
pigra, in finta solo accenna
a parare le mosche agli occhi
e quando l'animale
a trovar sollievo
si rotola al fango
e inzaccherata al sole
ritenuta inutile orpello,
a scrostarla viene sbattuta
con rabbia dove capita
e sanguinante attira voraci insetti
e nel dolore costretta a frustarsi
tra lo sciame con veemenza

I furbi squallidi traditori
eludono le regole
che per primi hanno scritte
e quando scoperti accusano
chi sbaglia a leggerle

I furbi
solo in Italia
vengono ammirati
e a imitarli toccherà alla bocca
cacciare a sputi le mosche
--------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FELICITA'   Mer Dic 06, 2017 5:23 am

La felicità
è un desiderio che s'avvera
e un secondo dopo
insidiato da un altro desiderio

Spesso è una trappola
licenzia difese al male
come il topo satollo
festoso nel granaio
ma a scavare in fretta una galleria
per nascondersi al più piccolo rumore
a volte muore soffocato

E' un uccellino al primo volo
plana felice morbido lontano
e subito col cuore triste e impaurito
al decollo per sfuggire al gatto

La felicità è un amplesso
tra pensieri e denti
un sorriso in un limbo
con le spalle al male
dura quanto un lampo
e davanti il paradiso
in cui l'anima sublima al cielo
e noi siamo a scudarci
dal dolore a terra
------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: CERTI LUOGHI (Molise)   Mer Dic 06, 2017 5:14 am

Ci sono certi luoghi orfani di geografia
dove il male è nell'aria
e le facciate delle case
bacheche di necrologi trasparenti
affissi e scalzati da litigi
letti guerci a oltranza da presagi e scongiuri
e i vecchi radiologi di diffidenze
nella diagnosi sempre al forestiero il male
-persino i cani son diversi
alcuni viziati abbaiano a chiunque
e vincono omogenizzati e gilet
e i randagi a palline di ping pong
tra un uscio all'altro fino allo sfinimento
a palla di calcio di rigore

Le chiese, lavanderie self service
e ognuno al griffato fa il proprio candeggio
asciugato con brezza d'invidia
o sbuffi fischianti a vanto

Bocche a trebbia d'ozio
e la noia, gas nervino ai pensieri
rimpiazzati da spot pubblicitari
e da fuochi d'artifici

Galli in zuffa di territorio o a scommesse
le linee telefoniche tese a schiene rovesciate,
a dondolo al vento di gracchianti corvi
per orchestre di artritiche mani al basso ventre

Gli alberi a premio di lotterie
delle accette amuleti al caduco

Raro ma s'ode al salto rotolante
di laschi scheggiati denti
tumulante.. amen ..alla rassegnazione
------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: LUCILLA   Dom Dic 03, 2017 5:22 am

Uno sparo squarciò il silenzio
che poi vibrante si riprese il tetro
ma l'unico vivente che si mosse..il fumo
zigzagante e vorticante
all'ombra di un taglio di luna assonnata
-poi s'udì a presagio la morte
sbalordita mimare a intuito l'eco,
caddero briciole di dolore
a tentare l'unico rumore
soffocato su un letto d'erba
inumidito dal sudore
impaurito del buio

Da una finestra una sagoma
sullo sfondo giallo
subito ghigliottinata da un sipario
rattoppo al buco nella notte

Un alito di vento
somma di respiri agonizzanti
mosse un capello alla parrucca
e solleticò una ciglia
a chiudersi sull'oblio

Al mattino in un posto
anonimo come tanti
una rosa rossa spennata da marmitte
e due lettere maiuscole
a iniziali del nome mai detto
seguite dallo pseudonimo
protetto da parentesi
nel cimitero fitto dei giornali
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ARIA DI NEVE   Sab Dic 02, 2017 4:56 am

Il gatto sonnecchia
guarda i suoi tropici al camino
si fa il segno della croce copiato
e va subito all'amen
saltando lo Spirito Santo
poi osserva ai tizzoni le scintille
suoi fidati astri a terra
esprime un desiderio croccante
lo incerchia con la coda

I vecchi ruminano frasi bianche
pestano il cuoio degli anni
giocano a reumatismi
con mosse collaudate
a vincere a scricchiolii,
usano denti superstiti a segnapunti
e ernie croniche a previsioni meteo

Gli amori si sentono isolati
si lanciano con gli smartphone
parole calde d'amore
ma qualcuna si congela
impigliata a un ramo di quercia

Nell'aria il Natale
in avamposto pascola i vizi
sventola mutande rosse
nell'atelier della stella cometa

I bambini sognano
la maestra congelata
e una catasta di giocattoli
che supera il monte bianco
e copre i fiumi
che non hanno imparato
-----------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano DI Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ALL'ULTIMO SALUTO   Mer Nov 29, 2017 6:04 am

Quattro cani
tre spelacchiati e uno col cappello
cupola ai giorni andati
e un passante aggregato
per scordarsi il male
-due sogghigni, un volto senza mimica
una rosa lanciata da una finestra
e tre dita a cuccia di una mano
altre due freccia all'infinito

Passi cadenzati in sintonia casuale
a volte a sorteggio d'inciampo
altre a input di coraggio
e ogni tanto striduli
a limare il dolore

Viale centrale del paese
pista breve al trono indefinito
e il Giudice di gara
vetro d'aria gelida
sanziona nervi pulsanti al dubbio

Tenta l'adunata la campana
e qualche angelo
dal trespolo assoldato
s'invola a infilare una preghiere
in una corona d'alloro

Stella polare del viaggio inverso
un rigoglioso infreddolito cipresso
-------------------------------------
Da: Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: DURO INVERNO   Mar Nov 28, 2017 4:10 am

Ad un certo punto la poesia
come zoom arrivato al massimo a ingrandire
torna indietro a riprendersi il quadro
così anche gli anni concentrati in una torta
ritornano sui visi lasciati alle spalle

L'inverno è la somma di tanti declini
e a contrastarli le primavere che inseguiamo
rifiorite sulle morti precedenti

Le ultime foglie lasciano i rami
e mani senza braccia
salutano nel vento addii sorteggiati
e ricordano a tutti che le ali al cielo
finiranno spalancate per sempre a terra

Nella sala d'attesa,decotto di cicuta al fiele
e gli amori negli scrigni dell'anima
a ricordarli saranno zollette di zucchero
girate a squagliarsi dagli occhi

Nel vagito di un bimbo
il richiamo a ciò che fummo
e il progetto sbagliato
di ciò che volevamo essere
--------------------------------------------------
Da : Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: POETI   Sab Nov 25, 2017 4:37 am

I poeti non vanno mai in pensione
e quando il tempo ce li manda
vivono a cottimo forfettario

Illusi realisti vivono nel mezzo
tirati a propendere dal fato
sono tristi sorridenti
e la malinconia il limbo che amano

Non amano se stessi
non hanno identità ferme
in ogni emozione si credono qualcun altro,
l'ammirano ma detestano imitarlo

Vogliono cambiare il mondo
ma la perfezione non genera poesia
è tra il bene e il male
che l'anima s'interroga
e a rispondersi scava un trincea
in attesa della quiete di mezzo

Sono vagabondi
sognano l'infinito
e hanno nostalgia
di dove non sono mai partiti

Poeti, virgola del mondo senza freni
a volte messa al posto giusto
rallenta il galoppante dolore
e s'insinua una speranza
a farlo inciampare
----------------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: DICEMBRE   Mar Nov 21, 2017 4:56 am

Cover di stelle
replicano cieli bassi
elettrizzano desideri retroattivi
all'ennesimo rimando

Code di comete
a seguirle portano all'indifferenza
di sorrisi da scartare
lungi dal durare

Alberi imprigionati
processati da opulenze
condannati a mitigare
gelide umanità
con un calore antico
ormai solo su qualche foto
o negli occhi di un bavero

Scarpe pilotate dai pensieri
su piste a brufoli vetrati
vanno verso podi
che l'anima non premia
e li rimanda ai box
di mimiche corrugate

In qualche posto
farfalle bianche danzanti
liberate dagli angeli
nell'unico volo
si compattano al suolo
stirate a binari da slitte
e pagine vuote a monelli
scarabocchiate a dispetto
di rigori scolastici,
vidimate a premio
dal piscio di cani festanti

Nell'aria musiche d'adunate
ma ognuno si sente
unica nota importante
e a dimostrarlo con la mancanza
va via fiero per conto proprio
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ANONIMA SERA   Dom Nov 19, 2017 4:14 am

Il domani
un giornale già letto
il presente
sbadigli che giocano a scacchi
-la mente
aeroporto di zanzare
-l'orologio al polso
tarlo rosicchia la noia
e quello da parete
carrucola ai respiri
-la stanza orizzonte squadrato
galera dei sogni
-Ogni tanto tossisce muta la lampada
trema la luce
il televisore saccheggia paesaggi
tra balbuzie di sottofondo
-Contagiato il gatto
con la coda simula un topo
e impigrito rinuncia
con un azzanno
appena accennato
-Sul muro una foto
con l'aria di pentirsi
a suscitare ricordi
-Sul calendario
i nomi dei Santi
angusti nei riquadri
fanno da ostetrica
alla luna incinta,smorfiosa
----------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: EPITAFFIO LO SCORBUTICO   Dom Nov 19, 2017 1:10 am

Inutile scriviate, qui giace..ecc.
lo so dove mi trovo
oppure ei fu, appunto
tornatevene al passato
ma se proprio vi manco, come dite
allora raggiungetemi per sempre
altrimenti non disturbate
e andate a chiacchierare altrove
-Dite a chi sapete
togliesse questi fiori di plastica
perchè se ora mi trovo qua
è a causa di un malore
dopo aver speso per amore
una fortuna dal fioraio
che diventò ricco e scappò
con quella che a spregio
v'ostinate a chiamare
......mia moglie
-----------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: TRAME DOPO LA TEMPESTA    Gio Nov 16, 2017 4:50 am

Si scongelano le trame
s'involano i respiri
pipistrelli appesi
sotto l'arcobaleno
gobba del diavolo ad asciugare
piume stese degli angeli

Impulsi di scrolli d'animali
nel bosco svelano strategie
con troppi errori banali
ma senza pioggia
a premio di pazienza
avrebbero funzionato

Pervade il sangue la pace
esca di pigrizie alle fauci
oliate da nuvole
masticano allerte
tra ragnatele di nervi

Giunge da lontano
l'eco metallico di una canzone
inseguita da rintocchi di campane
gong a ripartenze e rintani

Specchi d'iridi
riflettono l'un l'altro
e un raggio di sole in avanposto
confonde a ognuno il baro
e qualche foglia mossa da starnuti
varia il destino
e le vite diventano matrioska

Sotto i portici i contadini
indossano collane d'aglio
sposano cappelli coi cuscini
li benedicono col vino
------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: PIOGGIA BATTENTE   Mer Nov 15, 2017 5:26 am

Illuminata dai fari
la pioggia battente,
pepite rimbalzante al cumulo
di ladri frettolosi
e veloci le macchine
al tentativo d'acciuffarle

In affanno le grondaie
intasate da liquami di piccioni
ruttano e vomitano il surplus
su cui scarpe veloci
frenano sciando
estorcono nomi di Santi
invitati a fare le valigie

Sonde a esplorazioni
che non interessano a nessuno
i rami dei salici ondeggianti
e certi nella nebbia
grappoli di nervi
licenziati da ogni mimica

Crocevia di rigagnoli l'asfalto
in una geografia
corretta da copertoni
che a mischiare in esubero
inchiostro trasparente
lavano indecisioni assonnate
e doppiano a scudo
facce di fidanzati
sotto cupole d'ombrelli
rimbalzanti a bussarsi
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: IL SORRISO   Mer Nov 15, 2017 1:50 am

E' Passepartout dell'anima
per commettere furti
che occhi avallano e non vedono

E' Esca all'amo di maschere
a tirarlo è quella falsa
che vorremmo indossare

E' un raggio di sole
in una radura di nuvole
e l'ombrello a indovino o scongiuro
lasciarlo a casa l'azzardo

E' una carezza
cullata dai denti
esagera al dondolo
precipita in una caria

E' una vela
tirata dai nervi,
gli occhi il mare
il cuore un iceberg
a non vederlo sott'acqua
la fiducia l'impatto
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: A VOLTE...LA LUNA PARE    Dom Nov 12, 2017 4:40 am

Immobile passeggia la luna
dietro le nuvole
poi s'affaccia tra le loro radure
illumina le trame dei ladri
che la maledicono
-rende specchi occhi d'amanti
che si leggono l'anima
e misurano l'inganno

Spezza il coraggio al buio
e svela imbarazzi e rossori
di timidi fidanzati
pronti ciechi a osare effusioni

A volte s'incastra
tra le corna di un cervo
e qualcuno tradito
la vede effige al suo male

Spaventa i cani
rincorsi dalla propria ombra
vista in intenzioni di copule
o concorrente di pasto

Illumina campi di periferia
ove monelli calciano il mondo
e vedono quel faro nel cielo
attenzione del fato
spia della gloria sognata

All'ubriaco pare
testa di un tappo d'oro
di costoso spumante stappato da ricchi
mentre allo sconfortato pastore
ennesimo stagionato formaggio
della solita povera solitaria cena
--------------------------------------------
Da :Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ALLUVIONE   Lun Nov 06, 2017 3:53 am

Il sole intossicato
dal fumo che gli uomini
gli sputano in faccia
e stanco dei suoi moniti sterili
va a farsi due vacanze,
le nuvole se ne approfittano
invadono il cielo
e chiedono un riscatto per liberarlo
-Il sole avvertito dagli uccelli migratori
ritorna e scatena una guerra,
lancia saette di luci

La battaglia si fa cruenta
le nuvole hanno la peggio
e per la paura si pisciano sotto
e chiamano un taxi,il vento
per fuggire veloci
ma nella calca si ferma
e tremanti svuotano la vescica
allagano la terra
annegano respiri
e a nulla servono dopo
disseminati cartelli
..VIETATO FUMARE..
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: SPERANZE   Dom Nov 05, 2017 5:45 am

Al passaggio delle macchine
le foglie in autunno
con spostamento d'aria
s'involano festose
di risalire al cielo
e poi in danza macabra
ritornano all'asfalto
così certe speranze
indomite al dolore
illuse a ogni evento
dal morale a terra tentano
di ritornare a illuminare gli occhi
ma zavorrate dai respiri
frustate dal baro destino
ricadono sotto i piedi
lenti e striduli a consumarle
---------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: AFORISMA( Pensionati)    Sab Nov 04, 2017 5:13 am

Tutti odiano a gran voce
il killer dei pensionati
ma rivotano i mandanti
con l'alibi che
con la vendita delle cartucce
e le esequie da esse derivanti
si possano risollevare
le sorti del paese
------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Visualizza il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   

Tornare in alto Andare in basso
 
IN VIAGGIO
Tornare in alto 
Pagina 2 di 35Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 18 ... 35  Seguente
 Argomenti simili
-
» Viaggio all'Inferno
» MOSTRA A TAORMINA; "Viaggio a Taormina" 4-30 Agosto 2012 Fondazione Mazzullo. Anteprima di alcune opere del maestro..
» Il Viaggio Fantastico (a cura di F.M. Spampinato)
» Le pantofolozze da viaggio
» "Paesaggi della luce" Genova, Palazzo Ducale 12-11-2011 / 22-01-2012

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il peso dell'anima :: Poesia e Letteratura :: Le vostre poesie-
Andare verso: