BENVENUTO sul Forum!
Effettua la registrazione per condividere le tue riflessioni con gli altri utenti.
(Ti ricordo di cliccare sul link di conferma che ti arriverà nella mail di avvenuta registrazione).
Ti aspetto!
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividi | 
 

 IN VIAGGIO

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 19 ... 36  Seguente
AutoreMessaggio
michael@santhers




MessaggioTitolo: STRANEZZE A PRIMAVERA   Ven Apr 06, 2018 3:56 am

Lo scoiattolo appena svegliato
non ricorda la nocciola nascosta
e la ghiandaia che l'ha rubata
chiede cospicuo riscatto
..che il roditore rompa il guscio
e divida il frutto a metà

Un picchio martella un tronco
e i condomini gli fanno causa
il tasso il loro avvocato,
la parcella un nido con uova

Il contadino con la fune
ruota la puleggia della motozappa
e questa sbuffa soltanto
non accenna a ruggire
e lui dice ingrata per l'olio
che ogni volta ti ho cambiato in anticipo
poi coi piedi pesta il berretto
e maledice il vino già aceto

L'acerba fanciulla sente fremiti al seno
e a rassicurarlo con mani tremanti
il sangue accelera e sosta agli zigomi
e a un limpido ruscello il rimiro
e a bagnarlo a farlo scappare
a vene nascoste

Raglia l'asino appena lustrato
alla corteccia di un tronco
incide il suo nuovo CD
dal titolo..basta paglia
è l'ora del fieno e leccornie

Strani versi dei gatti
giocano a cowboy
a domare selvaggi impeti
e spesso scalciati applaudono
con zampe al cielo la perseveranza
--------------------------------------------
Da:Vite Tremule
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: STRADE   Dom Apr 01, 2018 3:33 am

Le strade fossi allineati
l'asfalto pelle col morbillo
e qua e là cerotti neri pressati
da chirurghi arancioni
mentre ai lati alberi spennati dai rumori
con rami secchi impallinati da fucili

Nelle macchine assensi a se stessi
e al parabrezza che inanella
inchini al sole e a chi capita
e qualcuno da campagna arlecchino
in risposta simula addii con la mano

Quando piove i copertoni
benedicono vestiti e ricevono bestemmie
o parentesi a dita in espansione
o ancor peggio invettive a nomi
scritti da parecchio sui calendari

Cartelli a indicare percorsi boomerang
alcuni cadenti e arrugginiti come a dire
perdersi è normale in ogni viaggio
prima della meta trova te stesso
prega la tua colpa che hai assegnato ad altri

Strade,vene nere intasate
a volte il sangue tracima o ritorna indietro
o semplicemente s'adagia a specchio
in una buca ove si rimira il cielo
------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: PROGRESSO   Dom Mar 25, 2018 4:10 am

Il progresso è inarrestabile
il lavoro è troppo per pochi
e niente per tanti che lo cercano per rifiutarlo,
tutti votano il passato nel futuro
per lamentarsi nel presente

Nelle campagne desolate
non c'è più l'allodola
le sue aureole ereditate dai corvi
il canto dalla televisione
il nido da una bottiglia vuota

I contadini spandono concimi
ceci del diavolo a punire
la miseria inginocchiata

La gente si parla coi motori
e con pezzi di specchio che non riflettono,
domande e risposte sono identiche
e tanti le scrivono per leggerle senza pensare
magari solo per interloquire
di spalle con se stessi

Sui tetti,padelle senza fuoco
col calore degli insulti
friggono metalliche voci
e le servono ai fossi nei divani

Incenso ovunque
e omelie ad alibi del destino
e le bombe  a diffonderle
più veloci nelle orecchie
in un mondo a parte con le cuffie

Un taràssaco fiorito nelle crepe dell'asfalto
a ricordare che la natura vince sempre,
con due foglie fa le corna
a scarpe senza padrone
e a copertoni sfuggiti ai cervelli
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: GLI OMBRELLI   Sab Mar 24, 2018 12:16 am

Gli ombrelli
a volte si credono aquiloni
forzano una mano
e vanno col vento
poi questo traditore rallenta
e finiscono sui rovi
e fanno da bandiere a più intenti
chi per un merlo
chi per un pettirosso
e chi per un canarino
che osserva da una gabbia

Gli ombrelli sono come i pensieri
prima o poi scappano
e diventano parole
spesso poco gentili

Gli ombrelli
sono cupole e noi sotto
ci crediamo Santi ambulanti
e ci nascondiamo al cielo
che disapprova il percorso

Gli ombrelli s'innamorano
e nei vicoli stretti
timidi provano di baciarsi
e qualche volte s'arrabbiano
con occhi indiscreti
che tentano di chiudere
---------------------------------
Da: Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: TANTA GENTE LA SERA   Dom Feb 25, 2018 4:10 am

Tanta gente
non ha nulla da perdere e da trovare
la sera esce e non sa dove andare
guarda vetrine piangere miserie
ed è contenta sente dolore alleato

Le insegne ormai hanno poco da dire
le esche sono finite e le poche rimaste
pentite gridano allerte

In fila, nel loro carapace
tartarughe veloci, rombano e fumano
frustano ricci con aculei spuntati
sotto i portici nei loro cappotti

Gendarmi del buio i lampioni
chi dorme,chi veglia curvo
il proprio destino
chi intermittente protesta al progresso

Ogni tanto,urla schiamazzi
e risate a caccia di riferimenti
poi qualcuno gioca con palloni
deformi, di vetro e non di rado
si rompono a un colpo di testa
e sangue e alcol ultimo cocktail d'addio

Parodie alle stelle
sigarette e copertoni che bruciano
tra sgommate e stridii di freni,
saluti che hanno perso parole
sputate col fumo,rubate dal buio
--------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: L'OMBRELLO   Gio Feb 15, 2018 5:13 am

Una volta l'ombrello
era un piccolo tetto ambulante
e ospitarvi sotto qualcuno
era motivo di soddisfazione
e di piacevole conversazione
se non addirittura un onore

Oggi piove
ma l'ombrellaio non vende
ognuno s'arrangia
chi porta a tegola un giornale
chi a berretto una busta di plastica
chi semplicemente corre veloce
chi rasenta i muri sotto un corncione

Solo i vecchi hanno l'ombrello
per poterlo poi girare a bastone
ma c'è anche qualche statale
disertore al lavoro, lo calca in testa
ad arte obliquo a taglio di sguardo
per non farsi riconoscere

Qualche timido innamorato
lo usa a sipario impreciso
per spiare il suo amore
e come sempre incauto all'incanto
si svela suscitando ilarità

Per i bambini una specie d'aquilone
zavorrato da moniti adulti
e aspettano ansiosi alibi il vento
per farlo coi sogni volare
-----------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: ARIDITA'   Dom Feb 11, 2018 4:29 am

Arida la vita a volte
secca ogni gioia
e l'anima sterpaglia
dove covano i ricordi
e il dolore un fiammifero
sfregato sulle ferite dal cuore,
scintille i pensieri
incendiano l'erba morta
e rimane solo cenere
-Fumo e scoppiettio
incenso e omelia
all'indifferenza
-------------------------------
da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: LA CASA NEL BOSCO   Lun Feb 05, 2018 4:15 am

Casa un tempo
ora rudere avvinghiato da radici
le pietre ossa spolpate di sogni
i rovi vene scoppiate
di sangue arrabbiato
e finestre occhi guerci
paralizzati sul vuoto

Partirono con attrito di stomaco
inseguendo un filo da pesca
e un tozzo di pane
traveggola d'esca

Nessuno è tornato
ma il dolore è rimasto
sotto porri di renaccio
e l'ombra maligna

Qualche vecchio ricorda
un soprannome ridicolo
evoca indomite sconfitte
e il perdono d'esistere
tra l'abbaiare di un cane affamato
che simulava ossa ogni ceppa
fuggita a un'accetta

Senza carte legali
un gufo l'ha acquistata dal tempo
a patto chiuda un occhio ai fantasmi
e ogni tanto un canto al ricordo
augurio al destino d'oltreoceano
-------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: VIALE D'INVERNO   Ven Feb 02, 2018 3:38 am

Nel freddo che fa danzare i denti
e irride i lampioni
sul viale di vetro
bussa a se stesso
il bastone di un povero
che illude di portare
al podio i piedi impacchettati
con plastica occhialuta

A molla gli arti di un passero
croccanti al salto
e assenso al vuoto col becco
a ingoiare briciola immaginata,
s'invola stanco
verso indomita speranza

Siede il tempo col berretto di nuvole
sulla vecchia panchina di ferro
aspetta l'inchino del sole
per alzarsi e contare i respiri
con incolmabili ritardi
sulle falcate mutevoli del cuore
-------------------------------------------
Da: Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: DILUVIO   Gio Feb 01, 2018 5:49 am

Nuvole compatte
saldate,
vano il tentativo
di saette
a spezzarle

Sangue trasparente
scende sulla terra
a purificarla
e i peccati degli uomini
si ribellano
sotterrano i peccatori

Bisogna chiedere
al corvo
dove mettere
le croci
e al pettirosso
di togliere
le corone di spine
---------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: CARNEVALE   Lun Gen 29, 2018 5:02 am

A carnevale
i bambini diventano eroi
gli adulti pagliacci
a deridere verità
che mai hanno avuto il coraggio di dire

Angeli e demoni
si scambiano i ruoli
e nella parte completano l'anima

Gli amanti tradiscono due volte
una col volto e l'altra con la maschera

I coriandoli sogni segreti
prima volano
poi alcuni s'incollano ai piedi
altri a terra, lapidi
con epitaffi interrotti

Carnevale
il due novembre dei falsi
nascosti per tutto l'anno
dietro mimiche,
vere maschere
che in questo periodo
dismesse seriamente per scherzo
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: AUSCHWITZ    Sab Gen 27, 2018 2:09 am

Senza identità
lacrime al frantoio
divorate dagli occhi
vanno fumo al cielo
sparate da ciminiere

Valigie di solo andata
piene del rumore
del fischio di partenza
aspettano una mano
che torni dall'ossario

Nero quaderno
cortile di fango
con segnalibro
di filo spinato
saturo di numeri accatastati
farfugliati a oltranza
dalla vergognosa storia

Una conca nella terra
una ruspa
una croce di vetro
i fortunati
tutto qui il modesto funerale
di Dio
alle carcasse

Il ricordo
lavato dalla pioggia
addolcito dall'erba
disegnata a coda
tagliata da un'ascia
e stesa su una foto
gialla insidiata
ancora
da menzogne

Anime
combustibile di treni
su binari dell'umanità
verso il capolinea degli occhi

Denti,valigie e stracci
testimoni narranti
-------------------------
Da : Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: RITORNO   Ven Gen 19, 2018 3:54 am

Tornò in inverno,
sotto al cappello
bavero e sciarpa
carezzavano le vene indurite
bastonate dal freddo

Con passo veloce
croccante al gelo
e un ricordo indurito
che stridulo frenava

Poi guardò la finestra
ove Lei un tempo s'affacciava
ormai porta di un frigorifero
ove gli anni congelati
razziati dal tempo
e sul davanzale un passero arruffato
cantava il furto

Per un attimo
rivide la sua bionda chioma
ma in realtà l'inganno
di una goccia dorata
sgorgata dal nulla
forse da un pensiero,
penzola al sopracciglia
punta da un ago di sole
scossa dal vento gelido

Si dileguò tra passanti senza meta
e di quel posto giurò
di scordare persino il nome

Il fischio del treno
lo divorò nell'infinito
e l'abbaiare di un cane
monito a non tornare
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: SABATO NOTTE   Dom Gen 14, 2018 4:08 am

Sfrecciano i motori
verso un dove sanno
che non conoscono

Inseguono i fari
tra fumi d'erba
e qualcuno spegne tutto
sul muro del silenzio
tra il rullare di tamburi

Tutti hanno uno scettro
che sollevano nel bar
o nella dispensa della luna

I gatti al sorteggio
tra guizzi e incertezze
in azzardo,stirati
voleranno all'alba coi corvi

Qualche cane
gioca a pallone con un riccio
che finisce nella porta
disegnata da un copertone

La notte,coperta
bucata da sigarette
e sputi a pezze del danno
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: EPITAFFIO FRANK IL MECCANICO c   Sab Gen 06, 2018 4:17 am

Mi portavano asini sfiancati
e glie li restituivo cavalli alati
ma i fantini erano inadatti

Poi arrivò l'elettronica
drogò tutte le teste
e non ci capii più niente
io potevo operare gli organi
ma non guarire i cervelli
il progresso come il vento mi sorpassò
e io troppo vecchio e stanco a rincorrerlo

Rimasi solo coi miei catorci
e la miseria come ruggine avanzò
poi un giorno distratto da un bullone
che amava troppo la sua vite
finii schiacciato dal vecchio ponte idraulico
assetato di olio

Ora questa lapide
la radio muta voce della mia anima
e il cipresso indomito
a diffonderla ondeggiando
ma il rombo assordante
distrugge ogni lamento,
giunge in questo cimitero
a fianco alla statale

Corrono, corrono veloci
i fantini spronano,ingiuriano
le bestie ruttano impazzite,
la stupidità divorata e digerita
si posa come rugiada secca
su queste tombe spugnose
e sa che i cervelli orfani
la cercheranno e l'annaffieranno
senza tregua
... con gli occhi
-------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: EPITAFFIO LUANA LA PROSTITUTA    Gio Gen 04, 2018 4:32 am

Io, Luana la prostituta
confessai tutti i mariti del paese
il prete tutte le mogli
entrambi col proprio vangelo
lui esortò l'agnello a togliere i peccati
io fui esortata a pecora a provarli
lui li elevò al cielo,io sul capo a corna
entrambi col vincolo del segreto
demmo assoluzioni a un prezzo
-Ora entrambi nel museo dei silenzi
sotto gelide lapidi
visitati a cottimo
-alla mia foto
tutti voltano la testa
alla sua fanno un inchino
e fulminei con la mano
una croce trasparente
-Entrambi ci occupammo di anime
io le resi a terra con sincerità umane
lui bugiardo,angeliche le fece volare
-Oh! voi che leggete
lasciate almeno a carnevale
quando le farse sono verità,
un fiore su questi miei sudici resti
------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: SOGNI   Mer Gen 03, 2018 5:11 am

I sogni sono timidi
pargoli viziati della lucida ragione
non amano la luce
vagano per le stelle
oasi a volte troppo affollate
non garantiscono ristoro
ma fioche e discrete
sono la sola sosta per l'infinito
e la notte una badante
lo sa bene che al mattino
ogni anima rivuole
adulta la sua infanzia

La luna una meretrice
capricciosa al compenso
si spoglia delle nuvole
e vende i ladri ai metronotte
che sparano al cielo
fanno secco un sogno attardato
e cade piombo a terra

Di notte a spiare
ci sono i gufi ambulanti
con mercanzie di presagi
appesi a un crocefisso
e qualcuno lo doppia
di vetro con la mano

All'alba
c'è sempre qualcuno che si perde
e a cercarlo una preghiera boomerang
che ritorna a una fronte sudata
in repulsione a uno specchio
---------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: GENNAIO   Mar Gen 02, 2018 4:33 am

Mondo in bianco e nero
l'unico colore
una farfalla imbalsamata
dal gelo lucidata
e il mare uno specchio rotto
mischia i suoi cocci
e digerisce i volti

Si sbracciano le palme
accompagnano fogli di via
e i gabbiani li timbrano
corrotti da pesci

I tetti pagine bianche
nessuno le scrive
perchè le storie troppo lunghe
e la malinconia svela
in anticipo il finale

I cuori bussano ai cappotti
la noia risponde a sbadigli
e un amore gioca a testa o croce
e vince un ricordo
illuso s'impicca al naso
che fumante punta l'infinito
e poi s'accasa tra due dita

Orme sulla neve
spirale a non so dove
e la partenza è già arrivo

Orge di comignoli
nei fumi spoglie speranze
sollazzate in nuvolette
nel vento amplessi in vortici
-----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: VICOLI MALATI   Mar Dic 26, 2017 4:50 am

Tanfo di formaggi e tartufi
nei vicoli bonificati da ratti
e suoni di tacchi su vecchi selciati
riquadri di decolli forzati
e tra urti di gobbe sconnesse
s'inzeppa una moneta analfabeta

La muffa
respiri di desideri soppressi
nelle feritoie storie di storia annidata
e lacrime esplose d'occhi suturati

Insegne cadenti
parodie a vecchi sciancati
al gioco d'inciampi d'infanzia
-piccioni e fontane
e pagliuzze sonde d'umori

Cani guardinghi
sornioni all'addito
nervosi al presagio
pisciano a zonzo
firmano il tempo sprecato

Lampioni malati
luci gialle arrostite
danno ombre deformi
spaventano paure adattate
elettrizzano mani
a sfogliare manuali esoterici

La morte fuma la pipa
e tra le nuvolette
gli angeli sventolano
ali bianche alla resa
---------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: ATMOSFERE NATALIZIE   Mar Dic 26, 2017 3:22 am

Le commesse rimirano le esche
nei riflessi abboccano se stesse
sorridono e si fanno un selfie,
si fidanzano col rossetto
messo alla prova su una mano
ove sboccia un cuore alato sanguinante

Le vie piene di trappole piacevoli
farle scattare è una delizia
e poi a ripensarci c'è sempre
l'alibi d'imbroglio
seguito da una carezza a conforto
magari era solo questa l'intento
a cui serviva una coreografia

A Natale le buone azioni, fiori
che sbocciano dal letame
e a cancellare il male
basta seguire la cometa
poi il presepe bandito alle iene
e a fingersi amorevoli pastori
si può sempre comandare
le pecore imitate ogni giorno

Si dispensano auguri boomerang
guai se non tornassero alla fonte
ma con voce suadente si copre l'intento,
Natale è una favola
a leggerla può essere aggiustata
comunque nella culla
per tutti una speranza
e mal che vada qualcuno
per alare un sogno si fuma la neve
-----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: L'USIGNOLO   Ven Dic 15, 2017 4:03 am

Nella notte come tante
tranne un particolare
per anime elette,
un usignolo
considera la luna
il suo sole di riserva,
canta incertezze
con malinconia a scudo di predizioni

La voce s'inietta nell'insonnia
i pensieri si litigano il podio
poi sempre più cruenti
a ping pong con un ricordo
che può fare male a tutti
anche a se stesso
perciò cauto scende
coi pioli degli anni

Due diamanti alati
occhi del gatto
s'avvicinano al gorgheggio
poi tutto s'interrompe
e l'insonnia scommette sul proseguo

Da lontano ricomincia il canto
magico vibrante e il buio a filtrarlo
s'anestetizzano le trame
la suspance che aveva teso i nervi
prende atto del distante
e un leggero tremolio
con galateo invita la pace

Felice Morfeo
riporta i sogni all'ovile
----------------------------------------------
Da : Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: LA NOTTE   Mar Dic 12, 2017 4:00 am

La notte, oblio a rate
e il giorno il tempo per pagarle

I sogni,timidi
hanno bisogno dell'oscurità
per non vergognarsi,
si spogliano sui tetti
e danzano per le stelle
sperando di sposarne una giusta

Gli orologi al buio
s'innamorano delle fate
e gelose le lancette litigano
ma c'è sempre una campana
a redarguirle sotto il sorriso della luna
che schiera le sue ombre
a spaventare anarchici pensieri

La notte,mare nero dell'anima
in cui nuotano i ricordi
e alcuni emergono dagli abissi
approdano alla coscienza
bussano agli occhi
che li annegano col vino

La notte,è il giorno vestito a lutto
coi ceri del cielo elabora i dolori
e all'alba festeggia coi rumori

La notte, il gufo scatta le sue foto
l'appende alla bacheca dei presagi
ma c'è sempre un cuore impazzito
a renderle falò per un amore
che nelle tenebre ha perso la sua strada
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: SOTTO LA NEVE   Dom Dic 10, 2017 5:06 am

Alberi,scheletri in preghiera
e la terra spugna satura
sotto un lenzuolo bianco
su cui i passi scrivono trame
ci sono correzioni
scarabocchi d'indecisioni
ed errori sottolineati in rosso
non si possono più correggere
l'inchiostro, sangue congelato
e il calamaio è stato divorato

Un comignolo, sputa tepore
un passero lo cerca
una lanterna indica la strada

Le orme il passato senza nome
i vecchi la neve che si scioglierà
i bambini bucaneve in attesa d'affacciarsi

Il cielo,una cupola grigia
un raggio di sole è uno scalpello
che lento scava un oblò ai sogni
------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: MARMITTE TELEFONICHE   Sab Dic 09, 2017 5:24 am

Quando non avevo il telefono cellulare
avevo tante cose da dire
ora che ce l'ho non ho nulla da dire
-Ogni tanto telefono a me stesso
ma non mi rispondo
considero le parole
il fumo dei pensieri combusti
e i vari cellulari i tipi di marmitte
-Troppa gente gareggia
a sputarsi il fumo in faccia a distanza
e ignara s'avvelena
-I telefoni dovrebbero essere classificati
in base alle emissioni dei tubi di scappamento
secondo le norme Europee
Euro 1, Euro 2, Euro 3, Euro 4, Euro 5,Euro 6
-------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
michael@santhers




MessaggioTitolo: I FURBI   Gio Dic 07, 2017 5:42 am

I furbi,sognandosi
in estremità invertita
convinti d'essere la testa
ma sono la coda
pigra, in finta solo accenna
a parare le mosche agli occhi
e quando l'animale
a trovar sollievo
si rotola al fango
e inzaccherata al sole
ritenuta inutile orpello,
a scrostarla viene sbattuta
con rabbia dove capita
e sanguinante attira voraci insetti
e nel dolore costretta a frustarsi
tra lo sciame con veemenza

I furbi squallidi traditori
eludono le regole
che per primi hanno scritte
e quando scoperti accusano
chi sbaglia a leggerle

I furbi
solo in Italia
vengono ammirati
e a imitarli toccherà alla bocca
cacciare a sputi le mosche
--------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   

Torna in alto Andare in basso
 
IN VIAGGIO
Torna in alto 
Pagina 2 di 36Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3 ... 19 ... 36  Seguente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il peso dell'anima :: Poesia e Letteratura :: Le vostre poesie-
Vai verso: