BENVENUTO sul Forum!
Effettua la registrazione per condividere le tue riflessioni con gli altri utenti.
(Ti ricordo di cliccare sul link di conferma che ti arriverà nella mail di avvenuta registrazione).
Ti aspetto!
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 IN VIAGGIO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 10 ... 16, 17, 18 ... 25 ... 34  Seguente
AutoreMessaggio
michael@santhers




MessaggioTitolo: SUD   Ven Lug 11, 2014 5:10 am

Facce da volpi
posture a pecora
gente maligna
nel rosario di alibi

Pianto al lucro,teatro
sogghigni all'esca
risa all'abbocco
pentimento al candeggio
a chiese lavatoi

Induzioni al fosso
altruismi strozzini
salvifiche sudditanze
vangelo al podio

Passamano in colpe
geografia la causa
ineluttabile il ripetersi
soluzioni al fato

Politici e uomini d'onore
a scalzarsi
su facce di medaglie
agli allori
e sul retro a nascondersi
in misfatti

Cemento e fiori
stoppie a candela
alberi a torcia
cimiteri in prova
tra sole e mare
nomea a bonificare
il deserto avanza

Croci e lupare
mirini e botti
sangue orizzontale
baci a stanare
sguardi a sentenziare
sermoni ai posteri

Treni e valigie
spago ad arterie
scarpe a bussola di piglio
su binari di litanie a gambero
a ricongiungere
fazzoletti e pianti
tatti e rughe

Doglie e paesaggi
vagiti da timbrare
e aggiungere Y oppure j
al cognome
in zona franca

Sud
abitarlo è galera,
libertà se raccontato
da altri emisferi
---------------------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: INCONTRAI   Mer Lug 09, 2014 4:19 am

Incontrai un uomo che mi disse
vado di fretta sto fuggendo
da me stesso ma ti ho capito
era un uomo solo

Incontrai una donna bellissima
con profonde rughe e mi disse
non so il tuo nome
non posso nè dare,nè avere amore
ma ti ho capito

Incontrai un bambino spaventato
non disse niente, spalancò gli occhi
per dirmi che aveva capito
era un bambino solo

Incontrai un cane che mi abbaiò e fuggì
era un cane solo

Incontrai un vecchio che pregava
chinò la fronte e sorrise
capii che pregava se stesso
per sconfiggere gli ultimi angoli bui
del suo cuore e ci stava riuscendo

Riflettei, capii che ero veramente solo
e quegli incontri erano
spiragli di luce
---------------------------------------------------
Da: Piccoli Rumori Dell'Anima
www.santehrs.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: CAMMELLI   Lun Lug 07, 2014 3:26 am

Dune sulle dune
in fila verso l'infinito
fieri ruminano silenzi
calendari
su lavagne cancellate
non danno mai date

Oasi e miraggi
e geroglifici di lucertola
sotto mare marmoreo
appeso al cielo
e nel vuoto
misteri millenari
inchini e preghiere
echi interiori
in occhi
in sintonia a percezioni
ammorbidite da salive
su traiettorie di vento
misurato da narici

Sbagli sottratti
orientamento
a mete indefinite
nel precario l'essenza
nella sosta il proseguo
incertezza è vita

Rosario di sabbia
tramando
e orme non prendono
mai forma
e l'ombra parodia
all'inafferrabile

Un cespuglio assetato
emblema del senso
-----------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: AVVOCATO TEMOCLE SCAPECE   Dom Lug 06, 2014 3:56 am

In tribunale l''avvocato proferì......
lex est subiectiva tantum valet facere
il mio cliente con regolare porto d'armi
ha si sparato ma per intimidire
non certo per uccidere,
nei paraggi c'era una contadina
macinava peperoncino piccante
causando sotto vento
starnuti al mio assistito
con conseguente instabilità di mira
-Il Giudice Puleggia
accolse richiesta di scarcerazione
e aprì un fascicolo sulla contadina
-I parenti della vittima
protestarono in televisione,
i giornalisti condannarono il Giudice
per eccesso rilievo ai fattori esterni
-Nel terzo grado di giudizio
la sentenza vietò l'uso d'ogni spezia
nelle giornate di vento
e salata multa all'incauta donna
-Iustitia in ventum
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santher.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: VILLA CONTESSA PERICLE DEGLI AZZARDI   Ven Lug 04, 2014 5:14 am

-Carapace vuoto rovesciato, il tetto
-scaglie arpionate le tegole
-trespolo di corvi il camino
-ombelico tra pieghe di grasso
il campanello morsicò l'ultimo dito
-geografia d'altri mondi l'intonaco
-scorpacciate di ruggine il cancello
-orbite senz'occhi le finestre
-ali monche implume i balconi
-Il secolare cedro, un vecchio triste
inciampato all'addio sull'orizzonte
-erba e fiori addormentati nell'orgia
tra vasi a calici rovesciati
-due statue muschiate con l'indice all'infinito
a voler indicare colpevoli al degrado
il tutto musicato da fruscii, sbatter d'ali
e schiaffi del vento, fischiante
come pastore dopo razzie di lupi
disperato raduna pecore atterrite
-Nel salone sul dipinto rosicchiato
e ovattato da muffa, sorride al vuoto
coi pensieri al circo delle stelle
e i desideri sulla giostra dei capricci
la contessa sotto un parasole dorato
mentre il vestito bianco ricamato
azzannato dai rifiuti di ammiratori
in mille inchini furono ridicoli
-Ai piani di sopra raggiungibili
con scale di solo andata
invisibile passeggia la morte
ansimante con alito puzzolente
-L'ultima voce fu un addio
l'ultimo saluto a una croce
-Unici eredi da cercare
in innumerevoli promesse
in vanità mai mantenute
-compito del notaio che dal cielo
li sta cercando
--------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: COERENZA   Gio Lug 03, 2014 3:54 am

Come abiti fuori moda
i politici cambiano partiti
poi vengono rieletti in quelli nuovi

Le puttane si sa vanno con tutti,
ecco siete voi moralisti elettori i clienti,
non c'è differenza tra puttane e puttanieri
entrambi uniti alla marchetta
------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: VIZIATI   Mer Lug 02, 2014 3:16 am

Viziati da madri
in cerca d'altri ruoli
figli impigriti,imbolsiti
per essere sbrigativi
mangiano salumi
e diventano salami

Collezioniste di sguardi
e pensieri da incendiare
con tacchi a spillo e minigonne
a cinquant'anni unico interesse
oltre a quello d'allevare prole
in genialità rimandate
asini a miglior foraggio
creduti purosangue all'ippodromo

Creme e pasture
scudi al tempo baro
ride ai disastri del mattino
e al circo da allestire

In riscatto a fallimenti d'avi
e in mira a lucrose glorie osannate
figli iscritti a mille scuole,
di ballo e in pista pestano pepe,
di nuoto e galleggiano stronzi,
di calcio e colpiscono solo stinchi,
di musica e sferragliando
sterilizzano atterriti animali,
Il talento va si coltivato
ma un pollo mai
sfreccerà come rondine
o eguaglierà al canto un canarino

Madri in tanti specchi
unica luna in tanti pozzi
tra gossip e telenovelas
riprendetevi gli anni giusti
restituite illusioni al diavolo
strozzino agli interessi,
evitate di far giocare
davanti alla chiesa a ora di messa
i ciuchi e sculacciateli
anche quando al pomeriggio
con schiamazzi estorcono
bestemmie ai vecchi
assopiti tra ricordi e futuro
prestigiano morbidezze a ossa rosicchianti
incantano acciacchi mai domi
------------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: CALURA   Dom Giu 29, 2014 4:57 am

Bolle l'aria sulle macchine
custodie di anime
vendute al diavolo
per andare al mare
lavatoio di deliri
addomesticati durante l'anno

Recitano mantra di suicidio
le cicale
bevute da occhi assenti di bambini
accaldati mettono frecce
al vento dai finestrini
e irti i capelli disperdono angustie
pressate da adulti

L'odore d'asfalto
prepara nasi pomatati
di li' a poco bussole di capriole
su scie di sproloqui

Saluti e titoli
sotto cupole arlecchino
ai nuovi arrivi,
rievocazioni d'acciacchi e cartoline
e fasulli elogi a facce
sfuggite al tempo
sorridente al dinoccolare presagio

Signore fatte a cotolette
in attesa di cucinarsi dorate
orientano specchi
riflettono spade d'argento
che infilzano anni corrotti da creme

Gabbiani pasteggiano
a vuoto panini srotolati
fisarmoniche del silenzio
atteso da dotti confinanti
che ostentano il sapere
stipato in lucide copertine

Su finte sonnolenze
schizzi d'acqua e granelli di sabbia
di qualche pollo,si crede aquila
aggirandosi tra spiedi roventi
con teste pezzate
--------------------------------------
Da : Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: EUROPEI   Ven Giu 27, 2014 5:19 am

Europei
sterminarono milioni di Indiani
Inca,Aztechi,Maya
si stabilirono sulle loro terre
ricchi proliferarono,
con la favola dell'agnello
che a valle intorbidiva
a monte l'acqua al lupo
giustificarono massacri
-in Africa resero schiavi fino a ieri i negri
li incatenarono,torturarono,umiliarono
valevano meno dei cani,
si presero oro,argento,diamanti
legname,animali, petrolio
-Oggi la storia presenta il conto
i lontani figli dei pochi che sopravvisero
a milioni depredati,affamati
assetati sbarcano clandestini
sul vecchio ingordo grasso continente
alle prese con cure dimagranti
e filosofie salottiere,
un giorno non lontano
quando il sole rinnegherà le stagioni
la luna restituirà dolori specchiati
le stelle smaltiranno implori
e le nuvole si poseranno sui deserti
di terre e coscienze,per rendere giardini
fra secoli l'approdo inverso,
si riprenderanno lentamente il mal tolto
-secoli di rabbia non possono essere sedati
con elemosine, religioni e panacee varie

Vedi signora snob e capricciosa
le pellicce di tigre e pantera
prima o poi ti morderanno
e i diamanti che ostenti saranno
ultimi proiettili a difesa di vanità

Oh! gente che arrivate
non m'opporrò alla restituzione
ma regalatemi l'ultimo albero in Amazzonia
per l'ossigeno affinchè il cervello
sia lucido alla resa
---------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: AVATAR   Gio Giu 26, 2014 4:20 am

La gente non ride più,
qualcuno che ci prova
è per dare un pò luce ai denti
pensionati dietro le labbra
secondini a umori neri

I comici sono diventati tristi
strappano qualche sorriso
nel tentativo goffo di sembrare allegri

Le famiglie si parlano con la televisione
poi si isolano nei programmi
sognano a occhi aperti
non dormono la notte
per non indispettire il mattino
pronto a interrogarli
sulla realtà trascurata

Oggi tutti hanno un cane
è l'unico che dice sempre si,
copia lo stato d'animo
e qualche raro diniego
si può sempre forzare

Ognuno ha un avatar
nessuno è se stesso
in due vite parallele
una per peccare
l'altra per non farsi trovare
e il Supremo raro a voler
esaudire una preghiera
a volte sbaglia beneficiario

I figli pezze a riparare
agli scogli la nave dei padri
ciechi a ogni bussola
ma di scarsa incontrollata fattura
inutili alla falla

A ogni costo vanno in ferie
e spesso è solo l'avatar
a gioire all'ambito riposo
e tornano a casa con anima tetra
mal dicendo la carcassa
stanca ad averlo a zonzo portato
----------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: LAMENTI   Mer Giu 25, 2014 4:30 am

Tutti si lamentano
chi per confondere i privilegi
chi perchè soffre
e chi semplicemente s'aggrega ai lamenti
e alla fine si confonde il dolore vero
sono Italiani,piangono e rubano
se gli va male dicono per necessita
se va bene vanno ad azzerarsi in chiesa

Hanno tutti un amore di seconda mano
quello di prima vidimato dal popolo
e nella cassaforte della religione

Negare il credo alle malfatte
la croce i quattro punti cardinali
a disorientare i tribunali

Gregge su scie di fieno in inverno
individualisti al pascolo a primavera
tradiscono i pastori,s'alleano coi lupi
indicano lo sbrano,belano sottrazioni
eroi superstiti premiati all'accaduto

Uniti nel pallone pronti ad osannare
e nella disfatta a denigrare
tutti allenatori ai mancati allori

Votano promesse purchè siano a discapito
se vere e collettive qualcuno ci perde
allora sperano diabete alla torta
leali solidali piagnistei ai sottratti dividenti

Dicono una mano lava l'altra
purtroppo non sono tutte due le proprie
e la pulitura a cancellare reati

Padre nostro che sei nei cieli
pregano affinchè ci rimanga
altrimenti se scende a terra,cavoli amari
--------------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: CHIESA ABBANDONATA   Sab Giu 21, 2014 3:28 am

Chiesa abbandonata
stazione di preghiere
tornate indietro dal capolinea
a nascondersi in soffitta

Patina di muffa
su Santi mutilati
e angeli addormentati sul muschio
con ali trespoli d'uccelli

Sull'altare un topo
finto agnello rosicchia
peccati duri come pietra

Ossidato un calice
sul bordo una mezzaluna
a ricordare la bocca del prete

Sbatter d'ali,piccioni
a voler scongelare mimiche
imbalsamate in implori sterili
e da una lama di luce
s'avvita polvere
forfora d'omelie

Pavimento ribelle
monito a piedi dileguati
non meritarono l'appoggio

S'avvertono respiri alle spalle
nel morbido umido silenzio
tenta stirare
il velo su anime sconfitte
persero redenzione

Fuori,radici d'alberi
strozzano il portone
punito
mai si chiuse a blasfemi

Squarcio di fulmine
campana girata
a megafono del vento
invettive di morti
ulularono ai peccati
----------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FARNETICANDO   Ven Giu 20, 2014 4:56 am

Non ha senso giocare una partita
col risultato certo definito
e gli avvocati spesso rifiutano
difendere in scarso lucro
lagnosi innocenti

Giudici tour operoter
smistano imputati
in ville a rinsavirsi
ove anch'essi a testare
terapie e risultati

I cani non abbaiano ad altri cani
(per paura di fraintendimenti
e segnalarli in adozioni in loro dimora)
ma solo ai padroni
per dimostrare d'esser utili
mentre sornioni i gatti
si lasciano cullare da topastre

I veri film vengono recitati
dai premiati alla premiazione
regista la televisione
doppiatori giornalisti
critici alchimisti

Fedeli le donne non tradiscono
ma col cellulare in scarso campo
ingegnose adottano corna ad antenne

Alle donne non piace il pallone
evoca ernie dei mariti
perciò riguardose
si danno al tennis

I politici portano sempre cravatte
a scongiurare corde al collo
essendo questo già avvolto
a intenti nobili
---------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ROBIN HOOD   Gio Giu 19, 2014 4:16 am

Robin Hood rubò ai ricchi
e diede ai poveri
poi tanti di  questi s'arricchirono
e fu costretto a rubare anche a loro
e molti esclusi da ripartizioni
lo odiarono insieme a quelli un tempo
al loro pari e derubati in nuova sorte
insomma Robin Hood finì col togliere
anche ai poveri divenuti ricchi
-Non poterono farlo Santo
perchè i Santi li scelgono i benestanti
per far illudere contenti i disagiati
nel caso specifico scontenti,
è rimasto nella storia come ladro
ricordato dai potenti per fare del vittimismo
e guadagnarsi perdoni dalla chiesa
e da indigenti per avallare furti che
sperando impuniti in cielo e in terra
vorrebbero commettere
-Non c'è da meravigliarsi
se oggi i politici rubano ai poveri,
hanno capito che questi al loro posto
farebbero di peggio,inoltre
scatenerebbero emulazioni
-perciò oh! Lettori
i governanti tristi si sacrificano
in cattiva nomea a depredare
onde evitare scanni incontrollabili
di plebaglia
-inoltre se al mondo stessero tutti bene
certi lavori umili chi li farebbe?
che senso avrebbe essere facoltosi?
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: DON CHISCIOTTE   Gio Giu 19, 2014 2:26 am

Penna,fedele mio scudiero
a te non promisi regni
ma ti sei prostata in rivalsa
da contadino di parole grezze
in fido cane servitore
a sputare rabbia su mulini a vento
a mordere gregge ingrato che difesi
esercito coeso in rivolta solo a me
mentre ai dittatori chinò capo
girò schiena,alzò coda
per invito al c..o
-Alla fine saggio dedussi
meglio perdere coi potenti veri
più clementi d’eroica plebaglia
immedesimata a questi,
dai primi al lascito in banchetti
si trova ancora carne abbondante all’osso
dagli ultimi scanno feroce a contesa
al lancio di miraggio spolpo
-------------------------------------------
Da:Avanguardie Irriverenti
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: VECCHI AL MARE   Mer Giu 18, 2014 3:07 am

Collana di pietre al collo
anni tirano sguardi a terra
poi s'arrampicano a un giornale
s'incollano con bava e starnuti
sulla pagina, riposano nel ieri
rinvigoriti guardano ragazze
carne fresca
e gli ultimi denti
chiodi nei ricordi

Mettono tagliole
dimenticandole
e a girarsi rimangono intrappolati,
a liberarsi la parola chiave
all'anagrafe

Indossano occhiali scuri
su binocoli al rovescio
e nell'anima un temporale
mendica acqua agli occhi

Qualcuno sussurra
ai tempi nostri
i pensieri si frantumavano
a un ginocchio
e la fantasia li raccoglieva
vendendoli al delirio

Taxi pagato da acciacchi
il sole fa il suo giro breve
per farli risparmiare
e li scende al tramonto

Nel mare ogni onda
pagina cancellata
da riscrivere con riflessi di sorrisi
sotto orologi invisibili
disegnati da gabbiani
a ricordare lo sfratto del tempo
-----------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: VECCHIO ONOREVOLE   Dom Giu 15, 2014 5:11 am

Triste l'onorevole non rieletto
prima lo salutavano amici e nemici
raccomandati e chi impaurito delle sue ira
non c'era festa o convegno
a cui non fosse invitato,
poi cavallo vecchio sfiancato
col pensiero all'ippodromo
e zampe in sala d'attesa al macello
e i coltelli non hanno ricordi

Ne seminò di trame oscure
fino a divenire spuntato arrugginito aratro
tra ferraglia in rimando a cimelio
obsoleto al progresso
troppo attuale per la storia
che si nutre anni al macero

Non lo ricordano
coloro che elevò agli allori
da preservare immacolati
n'è chi lasciò al baro destino,
felice a vendicarsi col suo oblio

Quando il rottamaio passerà
a consegnarlo in fonderia
i giornali locali scriveranno
su più pagine di un grande uomo
ma durerà solo un giorno
domani continueranno a parlare
di un altro Santo che fa miracoli
più veloci più evidenti

Il potere, rasoio dell'anima, a doppio taglio
sbarba accurato il male e ferisce il bene
e a medicarlo trema la mano
----------------------------------------------
Da:Destini E Presagi
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: BESTIARIO   Sab Giu 14, 2014 11:38 pm

In Italia il numero dei maghi
supera il numero delle fatture

Per scovare impiegati Statali
non serve la finanza
basterebbe mettere una taglia
e il premio sarebbe prendere il loro posto

Con tutte le condanne agli arrosti domiciliari
sono sorte migliaia di fabbriche di barbecue
ma ormai i sindacati avallano lo sfruttamento
e non sono aumentati posti di lavoro

Una guardia carceraria passa un quarto
della sua vita in galera
senza aver commesso nessun reato

Le donne si sentono a loro agio
quando sono ben truccate
rendendo pari l'anima al volto

Una volta cani e gatti erano nemici
ora d'amore e d'accordo allo stesso piatto
hanno imparato dai politici

Fra qualche secolo non si vedrà più una stella
da duemila anni la chiesa sta cementificando il cielo
costruendo lussuose dimore per i suoi adepti

A scuola mi piaceva Filo Sofia
ma lei non mi filava,amava un altro
perciò fui bocciato e abbandonai gli studi
col risultato di non saper andare oltre
le suddette pagliacciate scritte

Buon giorno è augurio
ma non si dice se piove
a chi è senza ombrello
mentre a presto arrivederci non andrebbe detto
a chi ha del lavoro arretrato
su cui incombe una penale oltre la scadenza
----------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: IL BRACIERE   Ven Giu 13, 2014 4:34 am

In inverno
cuscino squarciato il cielo
perdeva piume bianche
paracadute a sogni
rispediti ai mittenti

Nella stanza,spugna a segreti
intorno a un braciere
di nera ghisa
si riunivano comare
con scialli sulle spalle

Parlavano d'amori combinati
da combinare
seriose con ilarità pinzate
lungi da malelingue
rifacevano vite al peggio
alate a dispetto
e zavorrate da giudizi
mai partivano al sublime
e poi dispiaciute a biasimarle
al che i carboni adirati
si svestivano di cenere
armavano il rossore
accelerando combustione
e a smuovere tosse
segnalibro a discussione
pausa a carpire allusioni

Benevole ripartenza
schivava precedenti
riprendeva omesso salato,
parole divenivano pugnali zuccherati

A distanza tra un sogno
e la paura a vederlo carpito
qualche donzella a sferruzzare
una dote alla noia di facciata
faceva un giro di caffè
e le anime liberavano pudori
a fantasie piccanti

In disparte,io in età nella quale
incominciavo a dichiarare
peccati all'angelo
e mettevo in fila salive in gola
la notte abbracciavo
qualche voce narrante
per raffreddare pensieri incendiati
---------------------------------------
Da:Pietre E Utopie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: L'EMIGRANTE   Gio Giu 12, 2014 5:04 am

Il treno una freccia
bucava paesaggi
mentre i pensieri
sfrecciavano al contrario
e quando arrivò
in un posto sconosciuto
il cuore s'era dileguato
al capolinea da dov'era partito,

Nella valigia un presepe di salumi
l'espose su una panca
e un gendarme rigoroso
con mitraglia di conosonanti
l'accusò di blasfemia
poi con la bocca gli rifece
il nome sul passaporto
e su un biglietto un indirizzo
per ricongiungersi a se stesso

Mentre vagava
osservò una rondine,
la sentì cantare
nella stessa lingua
di quelle che aveva lasciato
-sorrise nel pianto,
un tram lo arruolò al caos
una coppola vagante
gli ricordò le pecore
e un dialetto, belati saluti
-------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: PROVE D'ESTATE   Mer Giu 11, 2014 3:05 am

La gente pranza
sui balconi ai piani alti
e guarda sotto quelli al guinzaglio
dei fumi in surplus al vento
qualcuno ascolta le cicale e sparecchia
per paura di finire come loro in inverno

Non affrettavi ce n'è per tutti
urla il venditore di cocomeri
senza nessun cliente,isolato come appestato
ma poi qualche curioso s'avvicina
e così man mano anche altri
fin quando accerchiato incomincia a vendere

La calura balla sull'asfalto
deforma i turisti adocchiati dalle volpi
che non si curano dei cani
intenti a fare da termometro con la lingua
e a captare brutti intenti con la coda

Nel traffico s'odono preghiere alternative
e spesso invitano ad andare in altro posto
che ognuno ignaro si porta dietro

Promiscuo letto il mare accoglie orge
che in altri luoghi sarebbero solitudini

In lontananza una barca
in solitaria regata organizzata da Noè
porta a spasso una sola specie
mentre a riva ognuno si dà una razza

Qualche claxon fa l'appello
e alcuni rispondono mimando
un'anfora in cocci tra le gambe
oppure puntando al cielo indice e mignolo
sostenuti da labiali tendenti a sbuffi

Rovente sul campanile
la croce s'inchina a supplicare un temporale
ma in giro l'unica nuvola
pare una spugna d'invettive
da portare al vaglio del Divino
-------------------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: IN SPIAGGIA   Lun Giu 09, 2014 4:59 am

Donne parlano con perizomi
e uomini con occhiali scuri,
grande fiera in spiaggia
mostra trendy vintage

Yoga di rosei porcelli
sotto ombrelloni,vergogna del sole
meditazioni bancarie
ipnotizzate da fondoschiena

Ragionieri contano
neri semi di cocomeri
poi sottraggono mosche alle fette
e scrivono l'operazione sul giornale
da rendicontare ai politici

Non manca mai il pallone
a rompere i co..llaudati silenzi
benedetti dai bambini con acqua e sabbia

Galateo di qualche bocca
riceve bruciore dal piede
finito su una sigaretta
insabbiata e ringalluzzita
e qualche Santo a sua insaputa
si ritrova sposato a un porco

Ohhhopp, Ohhhopp
litanie di marocchini
a vendere cianfrusaglie
e signore snob a volerli cacciare
in lapsus di vanità curiosa
si lasciano sfuggire
......venite via di qua

Cellulite riempite di creme
complimentate da mariti beffardi
e collezionisti di portafogli
-----------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: ARROSTI DOMICILIARI   Sab Giu 07, 2014 3:17 am

Tutto il condominio si ribellò
e tra invettive varie
chiamarono la polizia,
dovetti spegnere il barbecue sul balcone
non ci fu più fumo nè arrosto
e fui anche multato

Tutti i giorni si sente in televisione
di gente importante mandata dai giudici
a deliziarsi agli arrosti domiciliari
anzi dirò di più
le loro lussuose ville sorvegliate da gendarmi
affinchè cani e scocciatori vari
non possano disturbarli
e il vicinato non solo non protesta
per i fumi visibili a lunga distanza
ma spera prima o poi stesso riguardo

Ho cercato di darmi una spiegazione
per questa discriminazione,
forse avrò usato del carbone fossile
(molto inquinante) invece di quello vegetale
e si sa la legge non ammette ignoranza

Una cosa però ai giudici la vorrei dire
proibissero di immettere sul mercato
certi prodotti affinchè cialtroni
di scarsi lumi come me
non possano delinquere
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: IL SUONATORE   Ven Giu 06, 2014 4:34 am

Occhiali scheggiati
un occhio allenato guercio,
ceppi a contare sciagure la barba
geografia politica il vestito
appigli al verricello di parole
denti ingialliti dal fumo,
dinoccolato s'aggira tra i tavoli
con una fisarmonica,galera di note
che evadono in spifferi fischianti
costretti a nascondersi nelle orecchie

S'avvicina a una ragazza
figlia d'armistizio tra sole e luna
fiore ridente alla prima farfalla,
le dedica una canzone
e il suono s'armonizza al suo sorriso,
le note zoppe s'alano all'incanto
e i presenti estasiati al miracolo

La ragazza con angelica grazia
estrae una moneta
la porge al suonatore,
lui la calca sul cuore
s'aggiusta la lingua
lima di consonanti
dice è il mio passaporto
per varcare il confine tra mente e anima

La musica s'interrompe
e quando la prova a un altro tavolo
un rumore di fruste
costringe mani a pararsi all'udito
----------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com

http://www.poetipoesia.com/autore/michael-santhers/
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: DAL BARBIERE   Gio Giu 05, 2014 3:59 am

In fila dal barbiere chirurgo di noia,
seduti sul marciapiede grasso di raucedini
e gomme Americane cimeli di parole vuote,
impiegati Statali sonnecchianti
stanchi di ponti al calendario
hanno con rammarico disertato il lavoro
e assoldato Rumeni e Bulgari
con cinghie e ventagli a parare mosche
che puntano dritto agli occhi
a volerli accecare su un pentimento,
parlano di politica mentre su un tavolo
un giornale sportivo mosso dall'aria
delle cinghiate tenta invano di sfogliarsi
per calamitare sguardi su nuovi discorsi
e fermare invettive sul mal governo

Spezza la calura una sirena della finanza
raggela l'atmosfera oziosa
dipinge panico sui volti desti
e come gregge punto al calpestio d'alveare
entrano nel salone a nascondersi dietro una rivista
o al bagno a simulare una pisciata

Gong dal campanile
a scacciare il pericolo,
si prende il trono il sole
e sul mezzogiorno brucia le ombre
ma una tenda ricostruisce la scena
bagnata da aperitivi chimici
e resa trasognante dal fumo di sigarette

Nell'aria odori di zuppe e arrosti
accelerano le forbici
nervose fanno qualche fosso nei capelli
tra risate e bestemmie
che promettono di pacificarsi al pomeriggio
-------------------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   

Tornare in alto Andare in basso
 
IN VIAGGIO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 17 di 34Vai alla pagina : Precedente  1 ... 10 ... 16, 17, 18 ... 25 ... 34  Seguente
 Argomenti simili
-
» Viaggio post laurea
» Viaggio all'Inferno
» Tokyo Disneyland - Disney Sea : Consigli di viaggio
» MOSTRA A TAORMINA; "Viaggio a Taormina" 4-30 Agosto 2012 Fondazione Mazzullo. Anteprima di alcune opere del maestro..
» Il Viaggio Fantastico (a cura di F.M. Spampinato)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il peso dell'anima :: Poesia e Letteratura :: Le vostre poesie-
Andare verso: