BENVENUTO sul Forum!
Effettua la registrazione per condividere le tue riflessioni con gli altri utenti.
(Ti ricordo di cliccare sul link di conferma che ti arriverà nella mail di avvenuta registrazione).
Ti aspetto!
 
IndiceFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 IN VIAGGIO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 18 ... 32  Seguente
AutoreMessaggio
michael@santhers




MessaggioTitolo: IL FORESTIERO   Lun Gen 16, 2017 4:58 am

Dopo l'ultima curva arrivò nella piazzetta
con la sua fontanella con tosse eterna,
i vecchi saldati alle panchine lo fotografarono
e si scambiarono le diapositive
subito stampate sui loro volti arcigni
ove le rughe trincee d'anni senza resa
e qualche dente appiglio di verricello a saliva

Un cane serpeggiò la coda
a simulare inafferrabilità del tempo,
il forestiero si tolse il cappello
parò una mosca,guardò il cielo
frustò l'afa,omaggiò un sorriso al nulla
che racchiudeva tutto e troppo

A effetto domino le tende a fessurarsi
e gli occhi a nascondino dietro nasi
e qualcuno schiacciato sul vetro
a deformare a scudo la figura

Solo Lei lo riconobbe
alò le ciglia al volo d'una lacrima
e un ricciolo innevato fece da binocolo
ingrandì il volto marmoreo
levigato dal dolore

La storia non va oltre
a Lui bastò il luogo e andarsene
a Lei averlo rivisto senza farsi notare

Due sogni mai spenti s'attizzarono
per riscaldare due malinconie
nel limbo freddo dell'anima
-------------------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: NOTTE D'UN POETA   Sab Gen 14, 2017 4:16 am

Una lampada al terzo piano
illumina i versi d'un poeta
troppo brevi per spiegare
troppo lunghi per nascondere un amore

La luce ha dei sobbalzi
come atterrita dal dolore
o a voler spronare la speranza
forse a segnalare un cuore in panne

Nella stanza una farfalla
sul vetro della luce
ha trovato i suoi tropici
e con le ali imita la brezza
su una palma impigrita
e nel fruscio di seta
s'incanta la penna

S'apre stridula la finestra
s'affaccia una sigaretta
attizzata da spasmodici respiri
e semaforo a smistare
in giro sogni giusti

Tre versi recitati
danzano nell'aria
poi divorati da un pipistrello
affamato di solitudine e mistero

La luna allatta le stelle
indisciplinate a svezzarsi
e qualcuna scalciata cade
oscurando il lampione
lasciando al buio
una stridente rima
che il poeta cercava di limare

Il miagolio del gatto
reclamo ad altri intenti
e una mano culla di nervi
accartoccia il foglio arato
lanciato nella notte in rifiuto a leggere
-----------------------------------------------
Da:Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: LA POESIA   Gio Gen 12, 2017 5:48 am

La poesia
è una meravigliosa torta
offerta in un centro diabetico,
tutti la guardano
annuiscono, ringraziano
alzano un dito al diniego
parano mani alla bocca
e unisoni in analoghi ricordi
ritornano giovani
masticano l'aria
sussurrano un numero proibito
e sui volti cerati il rammarico
e qualche amaro sorriso alla burla
----------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: INCONGRUENZE - AFORISMI CIALTRONI    Mar Gen 10, 2017 4:10 am

Tutti dicono gli ospedali sono dei macelli
poi si fanno raccomandare
e ricoverare anche sul braciere

Tutti ce l'hanno con i Rom
quasi pericolo a menzionarli
salvo a comprare a iosa i cd rom

Tutti corrono veloci con potenti macchine
illusi a lasciarsi la stupidità alle spalle
ed esser primi in vanto a gloriosi lumi
ma siccome il mondo è rotondo
ognuno ha davanti una coda e ignaro l'insegue

Oggi certi lavori creati ad arte per sfruttare
ma basta chiamarli in Inglese con suadente voce
e condirli d'allusivo vago a prestigioso trono
e si scannano inconsapevoli ad esser cavie

C'e gente così spocchiosa, non parla con nessuno
raro come eclisse un buongiorno ai condomini
poi vanta diecimila fraterni amici su facebook

Anomalie anche in cucina,banale un uovo fritto
ma se lo si cucina in televisione diventa piatto ambito
e se poi a descriverlo poetizzando una gallina
che non ha visto mai un cortile e il sole
e a citare tre erbe esotiche diventa prelibatezza

Ad alcuni non si può augurare Buon anno
ad esempio per esser tale a un carrozziere
vuol dire tante macchine incidentate
e a chi ha onoranze funebre tanti morti
-----------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: NEVICATA   Dom Gen 08, 2017 3:54 am

Vernice bianca
a coprire ogni sporco
a resettare impazziti cervelli
a portare candore
sulla terra violentata
ma immediato cancellato l'intento,
affamata la volpe
la macchia col sangue di un topo
per divertimento un umanoide
con un merlo sparato
-La terra è una torta
zuccherata dagli angeli
per un armistizio
che non verrà rispettato
-Questa pagina vergine
subito brutta copia
e non vedrà quella bella
-------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: A GENNAIO   Gio Gen 05, 2017 4:57 am

A gennaio l'aria vibra ai rumori
e il cielo una bambagia congelata
ove i sogni rimasti intrappolati

In standby stomaci d'animali
in attesa di sorteggi a farli ripartire
o a spegnerli per sempre

Tra terra e asfalto non c'è differenza
identico incudine martellato
da passi,bastoni e copertoni

Aghi di pini siringano speranze
e qualche occhio le tampona
con una lacrima di vetro

L'inverno,un vecchio straccione
morso da un cane esibisce brandelli
e orgoglioso ostenta ferite
sorride a chi ha paura del suo turno
sa che la paura è codardia dell'anima,
il cuore pulsa forte a vuoto
attende nei rimandi senza senso
e gioia e dolore improvvisi
a volte possono essere due sicari
in diverso metodo uguale intento
------------------------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FRETTOLOSE SOLITUDINI   Lun Dic 19, 2016 5:37 am

La gente in fretta si saluta
per raggiungere una distanza
alibi di lontananza
a messaggiarsi su facebook

Oggi tutti corrono
per portare lontano
la propria ignoranza
oppure per spronare
statici pensieri al circostante
ma gli occhi fissi sul nulla
li fiaccano a digiuno

Tutti hanno uno scettro
credono di regnare sul mondo
ma al massimo comandano se stessi
quando l'inconscio frusta la figura

Non importa se nel meglio
o nel peggio si giunge alla ribalta
pur d'elevarsi dall'anonimato
deserto interiore
futilità la sabbia
miraggi danaro

A tavola scorrono i morti sullo schermo
tra forchette e dita sul display
nel silenzio zeppo di rumorose solitudini
e paiono attori che recitano se stessi
in un copione scritto dal destino
e leggerlo implica assorbirlo
nell'anima ormai loculo d'indifferenza

A Natale il sogno di rinascere in nuova recita
stanchi gli onesti nel ruolo di Gesù
scelgono Ponzio Pilato
----------------------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.sanhters.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: PRESEPI NEI PAESI   Gio Dic 15, 2016 6:20 am

Tra induriti allusi
miriadi d'intrecciate corna
e il bue nella scelta
come l'asino, in surplus
tra roboanti ragli
e orecchie sempre in gara
tra note e altezza

Abbonda il muschio
radicato su apatie e vanti
e passi eterni al palo

Pecore e pastori intercambiabili
pasturati da lupi e simboli
in fila al giaciglio
di miraggi e spine

Croce scianca a sigle la cometa
riposta in addobbata urna
e scettro sollevata al cielo
da mani in litigiosi afferri

Giuseppe e Maria
sornioni in veglia al dono
pregati da pirati e allocchi
muti salveranno il figlio
alato dalla befana

Paesi, presepi tutto l'anno
nel sorteggio pedine e scene
in necessaria sintesi
tra fumanti agnelli
nei giorni del calendario
--------------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: NOIA DI PAESI IN INVERNO   Gio Dic 15, 2016 4:49 am

Corvi e piccioni
in traiettorie alla noia
nel batter d'ali
vano innesco a sussulti
dietro nasi a compasso

Vene gelate le strade
globuli al rantolo cani randagi
qualche minigonna disegna
vetri appannati
sul dorso di guance di pesca

Ogni tanto una macchina
insegue i suoi fari
e il rombo segnala al pilota
che lui esiste davvero,
compiacersi il traguardo

Rasoiate di freddo
e un moccio
diventa diamante
nascosto da bavero

Birre e sbadigli
giocano a scacchi
sproloquiano a mosse sbagliate
poi sigarette volanti sull'uscio
danno torto e ragione

Paesi
perenni musei viventi
fanno mostra a se stessi
e la storia necrologi in bacheca
leggerli, riferimento
a un gradino al futuro
--------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: SOSPENSIONI   Mar Dic 13, 2016 3:48 am

La pioggia resetta i pensieri
e l'anima spera decolli di pace
cambia agli occhi il paesaggio
illusioni, implori e speranze
roventi nel cuore si temprano
e più duri in battaglia all'adatto

S'ammorbidiscono i passi
dinoccolati sott'ombrelli
piccoli cieli a misura
sorretti da scettri
agli angoli si scontrano
estorcono grugni e sorrisi
e qualche volta una goccia
benzina accende un amore

Escono allo scoperto le lumache
aizzano stomaci vuoti
pagano dazio alla tregua
che l'arbitro bagnato
aveva fischiato
--------------------------------------------------
Da: Vite Contromano
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: COLTELLI E CASTELLI    Gio Dic 08, 2016 5:33 am

In memoria del Conte Artemio, Licinio Delle Faggete non che Duca di Castrovillari e di Paglieta)

Spesso ai tranquilli isolati castelli
feste blasoni e untuosi porcelli
finiti frequenti a spade, a coltelli

La Contessa dimessa, ossessa
ormai lontana da ogni messa
all'amante finalmente concessa

Il maggiordomo nuda l'ha vista
e gli s'è illuminata radiosa la vista
e ha pensato bene di fare l'artista

In un lampo il corteggiamento
come pure l'acconsentimento
e di seguito a letto l'affiancamento

Nella copula in impeti forti egoismi
il Conte ha pensato ai fantasmi
e tra le stanza a vagare ipnotismi

In un lampo a indossare vestaglia
tralasciando scarpe e calzamaglia
in intento a fare veloce scandaglia

A tal vedere immenso sgomento
trovò forza per l'accerchiamento
e a infliggere coltellate in accanimento

Oh? porco mondo con corna in testa
mai più in queste stanze una festa
in capo cheratina ovunque foresta

Girò l'ormai rossa lama nel petto
e sguardo al crocefisso dirimpetto
contento fece di tre morti un terzetto
------------------------------------------
Da: Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: PILLOLE NATALIZIE   Mer Dic 07, 2016 2:41 am

Bombardamenti
con esche e miraggi,
felicità all'amo
e la video durata
respiri contati di pesci

Luci intermittenti
ignare a occhi fissi nel vuoto
e svegli a petardi

Giocattoli, tanti
romperli il gioco,
mutilati ammucchiarli
parcella alla noia

Spumanti
a eruttare forzati
tra vetri baciati
fili dorati
e auguri alla schiena

Troppi cani
coda a stella polare
a stirare carte argentate
e nel riflettersi abbaiano
al ricordo di ieri

Abeti e vecchi
barattano aghi e capelli
freddo e denti camuffati
da uva passita

Angeli obesi
su trampoli d'argento
con ali inzaccherate
da troppa farina
aspettano mongolfiere
bolle di sapone
-----------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: LA COSTITUZIONE   Ven Dic 02, 2016 6:37 am

La costituzione è come il vangelo
l'ha letto solo il Papa e qualche Cardinale
e quando questi danno
monito comportamentali ai fedeli
essi trovano alibi forvianti
ad alludere a più testi
a riferimenti di antico testamento
nuovo testamento e vangeli apocrifi
e poi in discolpa a citare a seconda
per qua e là sentito dire
..gli apostoli Matteo,Marco,Luca, Giovanni
fino a strappare un amen
come sale in aggiusto a ogni minestra
-----------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: TIRA IL VENTO   Gio Dic 01, 2016 1:23 am

Tira il vento
strappa pensieri
li regala a chi sogna
che non li vuole

Bussa alle porte
qualcuno apre
crede sia un amore pentito
poi non vede nessuno
pensa abbia vinto l'orgoglio

Schiaffeggia giornali
li spoglia di notizie bugiarde
quelle vere le pinza a
un tergicristallo
pronto a negarle

Ruba una maglia
la fa aquilone
l'impiglia ad un rovo
e un corvo la riduce a brandelli
l'espone dote a un corteggiamento
troppe volte fallito

Vibrano fili d'antenne
per una chitarra a più corde
una fanciulla s'affaccia
alla serenata
e ride al vuoto
che il suo cuore riempie

Ruba un ombrello
che fiorisce al cielo
e paracaduta un imploro sfinito
troppo pesante
per arrivare a una stella
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: POSTERI   Sab Nov 26, 2016 12:28 am

Oggi hanno bussato i posteri
m'hanno chiesto s'avessi
qualcosa da consegnargli,
ho risposto non ho niente
che possa durare oltre il nome
e qualcuno forse si ricorderà di me
a conferma di un suo percorso,
poi ho sognato una fontana
piangeva,non aveva più acqua
e l'ultima tosse gli aveva rubato la saliva
-Mi son sentito nel regno delle tempre
e m'ha svegliato una gran sete
ma l'unica bottiglia era vuota
e nel bestemmiare ho visto
il Demone dell'inganno,
rideva,faceva un cerchio
sul suo taccuino nero fumo
-Il miagolio del gatto
m'ha afferrato per i capelli
salvandomi dal tonfo vorticante
nel pozzo infinito delle tenebre
--------------------------------------
Da:Voci Dall'Inferno
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: QUESTO TEMPO   Mer Nov 23, 2016 5:32 am

Questo tempo
zabaione d'aria e occhi
mischiato dalla mente
e sorseggiato dall'anima

Questo tempo
catena di respiri
famelico d'attimi
ruminati dalla speranza
obesa e poi scoppia
con un pensiero spillo

Questo tempo così lento
per arrivare alla pensione
foglia a mosaico
sulla sua ombra

Questo tempo
così lento
per dimenticare il dolore
e così veloce
verso la falce delle ossa

Milioni di polsi
a bacheche delle ore
gocce archiviate
nella biblioteca del mare

Questo tempo
depliant di sogni
a giro insegue la sua coda
per un viaggio
da iniziare al capolinea
---------------------------------
Da. Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: EQUIVOCI E STRATEGIE   Dom Nov 20, 2016 3:10 am

Coda a molla dello scricciolo
imitato dal pettirosso,
affettano il freddo, disperdono i brividi
e si parlano ad alta voce in esperanto
per spartirsi briciole di monelli

Il ghiro ispeziona la dispensa
sta per andare ospite da Morfeo
prima di salutare con galateo regala
tre noci alla strozzina ghiandaia
è il prezzo per essere dimenticato

la volpe rinnova la moquette di fieno
omaggio del contadino
a patto di lasciare in pace i polli
e di svelargli furbizie di rinomata fama
ma la regina delle favole analfabeta
equivoca l'ultima vocale e svela
sinistri intenti a domare
la sua eterna mai placata fame

Incessante bussa a un tronco il picchio
l'ubriaco crede sia la ragazza che ha sognato
dice vieni avanti amore e la moglie l'abbraccia
e promette di regalargli una vigna

Le rasoiate gelide dell'inverno
evidenziano costole spoglie di cane e gatto
che firmano storico armistizio
e solidali assoldano anche un topo
a votare no alla spending review
del despota padrone Toscano

A tal osservare la capra,indispettita
si liscia il pizzetto,esclama.. salute e fronde
e mastica con dentiera del governo
una giacca Cinese che prende fuoco
alle bestemmie del fattore
---------------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FANCIULLE UN TEMPO   Ven Nov 18, 2016 5:24 am

Fanciulle col secchio di rame sul capo
su straccio a rondella
a rendere morbido il peso
danzanti in equilibrio circense
e altri due recipienti nelle mani
lunghi viottoli serpenti
contesi ai lati dall'erba
verso la fontana che tossiva
a rimando di pettegolezzi di lavandaie
intente a lavare più storie che panni

I piedi giocavano a ping pong coi sassi
e poi si litigavano la direzione
tra l'arbitraggio scorretto del cuore
che seguiva le vibrazione dell'acqua
riflettente il viso teso e colorato
dal sangue frustato da timidezze
sotto sguardo felino di qualche ammiratore
come pavone con piume stropicciate
e in mille gesti a pettinarle
anche a camuffare vistose pezze
a porta di realtà sui sogni

Andirivieni, troppi per ogni sete
allarmavano e incuriosivano
mamme che in gioventù
avevano girate identiche scene
e si lisciavano e contavano le rughe,
barriere e trampoli al proseguo
di futuri pargoli immaginati
---------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: POVERTA'   Mer Nov 16, 2016 12:32 am

La povertà perde i denti
le mascelle li cercano biascicando
poi riposano a bocca aperta
e le mosche speleologi

Il vento inzacchera le ciglia
con malta di polvere e lacrime
e valvole al declino
mosse da occhi eccentrici
e negli spifferi barlumi la vita

Giacche a gallerie
topi gli spiccioli
entrano e si perdono nelle scarpe
zoppicare significa trovarli
sul davanzale dell'alluce

Antenne i capelli
paraboliche le orecchie
captano insulti e nuche al dileguo
ripetono pietà fuori sintonia

La povertà è un'ombra
illusoria pareggia,livella ogni sorte,
fedele compagnia
segue le figure nella luce
e nel buio martella i suoi perchè

La povertà,cicatrice nell'anima
e anche quando ricco
ricorda sempre
.....la riparazione
--------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FLASH AL CIELO   Lun Nov 14, 2016 2:04 am

Incinta la luna, russa
sotto un velo di foschia
a tratti rattoppato
lascia intravedere il pulsare
di una nuova vita

Cariche di missive al Supremo
e stanche di dinieghi
le stelle riposano
e di tanto in tanto litigano
per qualche nuvola a coperta

Occhi al cielo di due fidanzati
a chiedere alla gialla palla
di sposarli in eterno
ma il vento frusta
coi capelli lo sguardo
e continuo invalida
rinvia la cerimonia

Affamata una volpe
aspetta la placenta
affila i denti
corre verso la collina
a divorare una stella cadente
---------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: CERTI GIORNI   Dom Nov 06, 2016 5:18 am

A volte il sole un impiccione
fa vedere ai raggi X verità seppellite,
le nuvole tassisti a speranze
e il vento uragano di pensieri

Ci sono certi giorni
che il calendario non li regge
e qualcuno sopra al numero
pianta un chiodo e se la prende
col Santo sottostante

I rumori, vetri, raschiano il cervello,
i nervi autostrade di sbadigli
e le vene fogne intasate
dove vanno a pesca i sogni

Poi torna in mente un amore
e uno capisce che amava l'altro
per non odiare se stesso

Certi giorni
sono esche del destino
sicario del tempo che voleva
essere apprezzato
----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: TERREMOTO   Gio Nov 03, 2016 5:40 am

Nel deserto di polvere
niente alle spalle
e non sai da dove vieni,
niente di fronte
e non sai dove andare

La terra, una pentola
traballante sul fuoco
il cielo il coperchio
e tu solo fagiolo
che non sfama nessuno

In stand by sciacalli e iene
con labbra a sipario
di denti in allerta
-----------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: L'IMPRENDITORE PELLICCIA   Lun Ott 31, 2016 5:36 am

Il soprannome Pelliccia a testimoniare
lo scuoio d'ogni vita precaria
e farne mostra di vanto e prestigio

Mi sfrattò a dicembre
con il freddo che accartocciava il dolore
e la neve pareva una tovaglia per mosche
ora qui giace col suo volto severo
cotto su una lapide pacchiana

Qui nel paese dei silenzi sanzionati dal tempo
ove unica replica sfocata lente al ricordo,
ognuno che passa volge al cielo lo sguardo
fa mirini l'indice e il mignolo e poi l'accosta
al basso ventre a mimare un soppeso

Sul marmo fiori di plastica
dal neutro colore in rifiuto
a rappresentare nessuna stagione
tanto meno il candore
delle piume degli angeli

A poca distanza un cipresso
dai cui rami cadono escrementi d'uccelli
che sembrano scrolli di pennelli
su marmorea tela di Van Gogh in delirio

La morte, unico incorruttibile Giudice
capace di condannare indebiti appropri
e virtualmente restituirli all'esempio
---------------------------------------------------
Da:Vetriolo
www.santhers
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: FLASH AL CIMITERO   Dom Ott 30, 2016 3:22 am

Guardie giurate i cipressi
vegliano pace
evasa dal dolore
e dondolano
imitando dinieghi
a chi spera risposte dal cielo

Il sole distribuisce le ombre
e su alcune foto
si vede l'ultimo saluto
sotto bave di lumache

Una lucertola
si posa a baffo
e rende un volto severo
poi sale agli occhi per un grugno,
stanca s'addormenta sulla croce

D i loculo in loculo il pettirosso
cinguetta a sveglia
e con la coda percuote l'invisibile,
un bruco il suo compenso
e col volo ondulato
traccia sugli assi marmorei
le linee degli alti e bassi
nella vita dei defunti

Fischia il pesante cancello
mette in galera i fiori
chiude i visitatori dai ricordi
mentre l'ultimo cigolio
cede al forte serrante rumore secco
forse il gong di Dio
a ridare inizio al sogno eterno
---------------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
michael@santhers




MessaggioTitolo: QUESTA PIOGGIA   Ven Ott 28, 2016 12:09 am

Questa pioggia
un rumore di fruste
fa scappare i pensieri
tira i nervi sfibrati
e l'appende al cervello
mentre gli occhi nuotano
nelle nuvole

Imitano dinieghi i tergicristalli
annullano ogni speranza
e torbide pozzanghere
giocano col timore dei piedi,
segnano un punto
a ogni bestemmia
deridono sondaggi di tacchi

Gli animali sospendono trame
e trasfusioni di sangue
in attesa si svegli il sole
impigrito sotto grigia coperta
ma un lampo gli fa da abat-jour
solo per andare a pisciare

Da un rudere il gufo
col metal detector
a sondare raggeli a paure
in cuori d'acciaio
spezzati all'azzardo
----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   

Tornare in alto Andare in basso
 
IN VIAGGIO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 32Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 18 ... 32  Seguente
 Argomenti simili
-
» Viaggio post laurea
» Viaggio all'Inferno
» Tokyo Disneyland - Disney Sea : Consigli di viaggio
» MOSTRA A TAORMINA; "Viaggio a Taormina" 4-30 Agosto 2012 Fondazione Mazzullo. Anteprima di alcune opere del maestro..
» Il Viaggio Fantastico (a cura di F.M. Spampinato)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Il peso dell'anima :: Poesia e Letteratura :: Le vostre poesie-
Andare verso: